Nuovo report di Facebook: in che modo i brand possono raggiungere i consumatori di oggi?

 In Facebook Strategy, Marketing Digitale

Come molti brand direct-to-consumer possono confermare,  la pubblicità di oggi è una storia completamente diversa rispetto agli anni passati, con costi di acquisizione di clienti in aumento e un campo affollato di aziende che cercano di raggiungere la stessa audience.

Anche il panorama social è diverso rispetto a un paio d’anni fa e, un nuovo report di Facebook – utilizzando case study dalla propria piattaforma – ci illustra le diverse modalità con cui i brand possono raggiungere i clienti.

Jake Bailey, direttore di emerging disruptors di Facebook, ha affermato che gli esperti di marketing possono trarre tre lezioni principali dal report:

1. per i consumatori conta ciò che i brand rappresentano;

2. il machine learning e il suo impatto per i brand;

3. come i brand community-driven stanno riscuotendo un grande successo dentro e fuori Facebook e Instagram.

Il report, ad esempio, ha messo in evidenza il marketing del passaparola e il modo con cui questo si può creare su Instagram. In un sondaggio, il 92% degli utenti di Instagram in tutto il mondo, ha dichiarato di aver visitato un sito web o di aver effettuato un acquisto, dopo aver visto un prodotto su Instagram.

Il passaparola si estende anche oltre il marchio, con consigli personali di amici e familiari che aiutano a guidare le decisioni di acquisto.

Secondo uno studio di SurveyMonkey citato nel report, il 65% degli intervistati ha affermato che amici e familiari sono i più influenti quando si tratta di effettuare un grande acquisto. Tra i millennials, il 70% afferma che i contenuti di amici e parenti hanno un grande impatto sulle loro decisioni di acquisto.

Parte di tali decisioni derivano anche da un numero crescente di gruppi privati di Facebook, in cui i consumatori discutono delle ultime tendenze o delle caratteristiche che desiderano trovare in un prodotto. Nel report, Facebook cita Peloton – azienda nel settore fitness – che ha “sfruttato” il suo gruppo per raccogliere il feedback dei clienti, il quale ha portato all’introduzione di nuove funzionalità, come controlli audio personalizzati, GPS e metriche di corsa.

È chiaro che gli utenti stanno sicuramente utilizzando la messaggistica come parte integrante delle loro comunicazioni quotidiane“, ha detto Bailey. “Se vuoi davvero creare un valore duraturo per la tua azienda, costruire una community attorno al tuo marchio crea un fossato competitivo attorno alla tua attività.”

Parte del report, inoltre, sottolinea la crescente presenza del machine learning e dell’intelligenza artificiale sulla piattaforma FB, che automatizza determinati annunci per raggiungere più utenti. Bailey ha spiegato che, più l’uso di queste tecnologie prenderà piede, più i marketer saranno liberi di esplorare attività creative e focalizzarsi oltre l’ultimo click.

Facebook cita anche il marchio di biancheria ThirdLove , un’azienda che è andata oltre il marketing direct response creando una campagna attorno al quiz Fit Finder del marchio, con un aumento degli acquisti del 37%.

“Lavoriamo con queste aziende (direct-response) per insegnare loro come costruire brand, ciò significa istruirli su come utilizzare le tattiche della parte alta del funnel“, prosegue Bailey.

Ciò che cambierà nei prossimi anni è l’importanza della creatività, specialmente per il fatto che stiamo automatizzando molte delle nostre pubblicità. La differenziazione attraverso la creatività è probabilmente una delle cose più importanti che consigliamo ai nostri clienti “, conclude Bailey.

Va da sé che, autenticità, community e creatività sono le 3 parole chiave che dobbiamo tenere a mente, come base per il successo di un brand.

Recommended Posts
Contact Us

Non siamo online in questo momento. Lasciaci un messaggio e sarà nostra cura metterci in contatto con te al più presto.