Email Marketing: quali sono i trend e le previsioni tra il 2019 e il 2020?

 In Email Marketing, Marketing Digitale

Negli ultimi anni il Direct Email Marketing (DEM) è stato protagonista di diversi cambiamenti circa il modo di ricevere la posta elettronica: oggi le email vengono lette in qualsiasi contesto, visualizzate su nuovi e diversi dispositivi, cambiando l’esperienza dell’utente all’apertura di una email.
Questo mutamento ha ulteriormente influito sull’efficacia di questo strumento di web marketing, tra i più antichi e più collaudati e che continua a godere di ottima salute.

Fino ad un recente passato la strategia di Email Marketing consisteva nell’inviare massivamente una stessa email “standardizzata” a tutti i contatti di una mailing list, senza personalizzare il contenuto del messaggio.

Oggi l’Email Marketing è una strategia di digital marketing più viva che mai, altamente professionale e di grande valore aggiunto per accrescere il giro d’affari delle imprese.

Grazie alle nuove tecnologie, la lista di contatti disponibili nel database aziendale non sono più solo indirizzi di caselle di posta elettronica, ma un “pool” di utenti e di potenziali acquirenti “targetizzabili” in base alle diverse esigenze, interessi e disponibilità economiche.

Profilare gli utenti consente ad ogni impresa di mettere in campo una strategia di Email Marketing altamente personalizzata e “tailor made”  rispetto alle diverse esigenze. Ben si comprende che i marketer devono lavorare strategicamente nella costruzione di diversi diagrammi di flusso per inoltrare i messaggi via mail.

Ma quali sono in trend da seguire da qui al prossimo anno per restare al passo e sfruttare al massimo l’efficacia di questo strumento?

 

Iper-Personalizzazione

Il contenuto dinamico, la personalizzazione e il contenuto in real-time saranno molto più diffusi nel 2020, insieme alla nuova generazione di e-mail,  azionate ed inviate in risposta a una serie di comportamenti molto più ampi e diversificati.

La tradizionale estrazione e analisi dei dati oggi sempre più associata al machine learning, trasformerà sempre più gli schemi complessi dei Big Data in informazioni fruibili, creando così messaggi molto più mirati

La tendenza dell’iper-personalizzazione nell’email marketing si combina perfettamente con la tendenza  del “Internet of Me“, in cui i consumatori si aspettano sempre più di vedere contenuti –  sul web, nelle loro app mobili e altrove –  coerenti con il loro utilizzo ed esigenze personali.

 

Storytelling

La natura umana vuole ascoltare storie accattivanti. Esse sono un modo efficace di coinvolgere e catturare l’attenzione del pubblico.

Le storie, non solo toccano emotivamente le persone, ma possono anche aiutarti a far “toccare” il tuo prodotto. I marketer conoscono da tempo i vantaggi del brand storytelling e quanto questo sia potente nel trasmettere messaggi.

Per questo lo storytelling sta diventando sempre di più un contenuto imprenscindibile delle DEM.

 

Nota: una ricerca del Digital Marketing Institute dice che entro il 2020, verranno creati 1,7 megabyte di dati ogni secondo, per ogni persona sulla terra. Sfruttando i numeri colossali dei dati digitali, disponibili per creare immagini altamente visive, coinvolgenti e storie mirate, queste si riveleranno incredibilmente potenti per i brand! 

Crittografia

Con la crescita di consapevolezza dei consumatori e nuove leggi che rendono la crittografia delle e-mail obbligatoria, sempre più utenti chiederanno la crittografia end-to-end (E2EE) nella loro comunicazioni e-mail.

 

Nota: una indagine di Litmus del 2018 ha rilevato che solo il 23%dei marketer attualmente cripta le email in transito. Tuttavia, l’adozione è cresciuta del 21% anno su anno.

 

L’ Email come un Sito Web

Forse stiamo correndo troppo, ma ci sono segnali forti che la DEM sarà sempre più simile a un sito web.  Crediamo che sia solo una questione di tempo, cioè fino a quando gli utenti non saranno in grado di completare le transazioni eCommerce direttamente dal canale email

Gif animate> video> webforms> transazioni eCommerce. Tutto questo consentirà ai marketer di gestire e controllare l’intera esperienza del cliente tramite il canale email.

 

Nota: nel dicembre 2015 Apple ha presentato un brevetto per  permettere alle persone di inviare denaro tramite i propri messaggi di testo. 

 

GDPR

La nuova legge sulla privacy ha consentito ai cittadini dell’UE di avere più controllo dei loro dati personali e, l’obbligo per le aziende di mostrare la prova del consenso, ha ristretto considerevolmente le dimensioni del database. 

Ma non è così negativo, in quanto questa scrematura ha selezionato solo gli iscritti che hanno reale interesse verso il brand, e questo a sua volta può significare significare un aumento dei tassi di coinvolgimento.

 

Nota: secondo un audit condotta da W8 Data, solo il 25% dei dati dei clienti esistenti soddisfa i requisiti GDPR.

Il Customer Journey

Per la maggior parte dei marketer, le DEM generano il ROI più elevato . Tuttavia, il customer journey di un cliente non sempre è regolare: cioè aprire l’email, fare click sul link, visitare il sito web e acquistare il prodotto.

Di solito si ottengono una grande quantità di dati comportamentali e transazionali da una gamma di diversi canali e fonti. Questi dati possono quindi essere utilizzati per inviare contenuti più appropriati al momento più opportuno.
L’e-mail del cliente verrà pertanto utilizzata come chiave per il viaggio del cliente in altri canali e consentirà di unire i dati proprietari con dati di terze parti.

 

Nota: retargetizzare con un annuncio pubblicitario gli utenti dopo aver aperto un’e-mail, li rende il 22% più propensi ad acquistare un prodotto. In altre parole, i dati di prima parte possono essere presi e caricati su altre piattaforme  per eseguire campagne di marketing che contribuiranno ad aumentare le vendite.

 

Blockchain

In un’epoca in cui gli utenti chiedono un maggiore controllo sui propri dati personali, potrebbe essere solo una questione di tempo arrivare a ottenere una soluzione di posta elettronica basata sulla blockchain.

Una soluzione di posta elettronica decentralizzata basata su blockchain fornisce agli utenti la proprietà delle loro dati personali e informazioni. L’infrastruttura per ospitare i server delle email e lo storing dei messaggi è distribuita attraverso la blockchain e significa che nessuna entità ha la possibilità di leggere il contenuto  dei messaggi di un utente.

 

Data Science

Sfruttando dati di comportamento degli utenti, incluse le informazioni sui prodotti hanno visitato e acquistato,  gli operatori del marketing possono coinvolgere sempre più efficacemente i clienti e fidelizzarli.

L’analisi dei dati può anche aiutare i marketer a determinare con che frequenza il loro i clienti effettuano acquisti al fine di trovare il momento e la frequenza migliore per inviare email con consigli e suggerimenti relativi ai prodotti che si presume acquisteranno nel futuro.

 

Email Retargeting

Circa il 95% dei visitatori di un sito web sono anonimi e una volta che hanno lasciato il tuo sito web non c’è modo di inviare loro una email.

Il retargeting via email ti consente di farlo, inviando email basate sul comportamento – attraverso publisher che sono CAN-SPAM e GDPR

compliance –  ai visitatori che non hai nel tuo database di iscritti.

 

 

Per ulteriori informazioni su come impostare un’efficace strategia di Email Marketing, contattaci!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Recommended Posts
Contact Us

Non siamo online in questo momento. Lasciaci un messaggio e sarà nostra cura metterci in contatto con te al più presto.

Perché gli utenti abbandono il carrello e come ridurre il tasso di abbandono