Come padroneggiare la strategia di targeting degli annunci su Facebook

 In Facebook Strategy, Marketing Digitale

1.56 miliardi di persone accedono a Facebook ogni giorno.

Questo rende gli annunci di Facebook uno strumento eccezionale per promuovere i tuoi prodotti/servizi a una vasto pubblico, soprattutto se utilizzi il sistema di targeting avanzato di Facebook.

La chiave del successo del marketing su Facebook può essere riassunta con:

“Mostra il messaggio giusto alle persone giuste”.

Le principali categorie di Targeting

Un messaggio potente fa molto di più che presentare un prodotto, crea una connessione con il potenziale cliente e dimostra come il tuo prodotto può aiutarlo a risolvere il suo problema, soddisfare la sua esigenza, raggiungere quelli che sono i suoi obiettivi e magari rendere la sua vita più facile e piacevole.

Facebook offre alle aziende l’opportunità di testare un’ampia varietà di tipi di targeting per trovare le modalità più convenienti per generare lead e vendite.

Queste opzioni di targeting possono essere ampiamente suddivise in 2 categorie:

    • Cold Traffic
    • Retargeted Traffic

1. Cold Traffic

In questa categoria rientrano persone che non sono a conoscenza del tuo prodotto o marchio e che non sono mai state sul tuo sito. Il marketing di questi segmenti di pubblico consente di aumentare la consapevolezza e il riconoscimento del marchio. Facebook ti consente di targettizzare il tuo pubblico in base a:

    • Interessi e Brand: pagine, eventi, follower di brand
    • Eventi della vita e Status del profilo: ad esempio persone che stanno per sposarsi o persone con figli
    • Età e genere
    • Località: puoi includere un intero continenente o restringere il tuo target nel raggio di 1 km
    • Lingua
    • Lookalike Audiences: il segmento di pubblico lookalike è tipo di targeting molto utile in cui è possibile chiedere a Facebook di mostrare gli annunci a persone  simili a un pubblico che tu fornisci (ad esempio puoi uplodare sulla piattaforma Facebook gli indirizzi email dei clienti del tuo e-commerce).

2. Retargeted Traffic

Il traffico di retargeting include persone che hanno visitato il tuo sito web e/o sono venuti in contatto con il tuo marchio.

In particolare: 

    • visitatori del sito web, comprese le persone che hanno visitato pagine specifiche
    • visualizzatori di video di Facebook
    • persone che hanno interagito con qualcuno dei tuoi post o annunci organici
    • like della pagina Facebook
    • un elenco personalizzato che carichi su Facebook (ad esempio le persone che si sono iscritte alla tua newsletter

Puoi mostrare a questi utenti annunci che mostrano, e ricordano loro, i prodotti che hanno visitato sul tuo sito.

I tuoi annunci possono essere annunci generici che fanno riferimento ad alcuni tuoi prodotti o possono essere annunci dinamici in modo da non dover creare singoli annunci, ma semplicemente promuovere tutti i tuoi prodotti. Per farlo è sufficiente collegare l’inventario del tuo negozio con Facebook.

Audiences e Livelli di Awareness

Prima di tutto, parliamo di due super poteri del marketing: empatia e aspettative realistiche.

Ogni volta che creiamo una campagna pubblicitaria, ci aspettiamo qualcosa da questa campagna (vendite, visualizzazioni, commenti) e chiediamo al potenziale cliente di intraprendere un’azione specifica.

È fondamentale stabilire obiettivi e aspettative misurabili e realistici per la tua campagna e il tuo potenziale cliente. Ed è qui che entra in gioco l’empatia.

Immagina di essere avvicinato da un estraneo per strada che di chiede di investire 100 euro in una nuova batteria a ricarica automatica di lunga durata per il tuo iPhone.

a) potresti non avere un iPhone

b) non sei disposto a rischiare la garanzia dell’iPhone manomettendo il dispositivo per installare la batteria

c) ma soprattutto, non conosci il prodotto e non ti fidi abbastanza del venditore per dargli i tuoi soldi

Pertanto, il tasso di successo di questo esperimento di vendita è probabilmente zero

Eppure molte aziende si approcciano in questo modo ai loro potenziali clienti.

Questo è il modello standard di pubblicità usato dalla televisione, dalla radio e dalla stampa, oltreoceano comunemente noto  con l’espressione “spray and pray“.

Facciamo un altro esempio.

In questo periodo la rivista online l’Internazionale ha adottato una bella strategia di fund-raising rivolgendosi ai suoi lettori, in particolare ai lettori che seguono l’oroscopo dell’ormai famoso Rob Brezsny, sfruttando l’alto seguito che il l’astrologo ha. Il messaggio, in formato banner posizionato in basso alla pagina di ogni segno zodiacale, dice: “Se ogni settimana leggi l’oroscopo, aiutaci a tenere il sito dell’Internazionale libero e accessibile a tutti”. 

Questo messaggio riconosce chi sei, cioè un lettore appassionato e fidelizzato alla rubrica settimanale, ti vede come un individuo. Rende l’esigenza della testata chiara e riconoscibile, e fornisce una soluzione al problema, cioè “fai una donazione”.

Questa campagna avrà sicuramente più successo e porterà più conversioni  rispetto a quella descritta sopra, perché il pubblico giusto è stato individuato.

Una campagna di successo su Facebook è progettata esattamente allo stesso modo.

In primo luogo, prendendo di mira le persone giuste, in secondo luogo riconoscendole e connettendosi con loro e, in terzo luogo, invitandole a un’azione realistica.

Quindi, è importante ricordare che le campagne di retargeting performano meglio delle campagne cold traffic.

L’obiettivo principale delle campagne cold traffic è introdurre il tuo prodotto e creare fiducia.

In seguito,  utilizzerai una campagna di retargeting per deliverare annunci più in stile “vendita diretta”.

Targeting: a chi rivolgersi e cosa chiedere

Esaminiamo più nel dettaglio le varie opzioni di targeting.

Cold Traffic: Chi & Cosa

Prima di tutto, dobbiamo tenere presente che i segmenti di pubblico “cold traffic” non conoscono ancora il tuo brand o prodotto. Inoltre, potrebbero non essere nemmeno a conoscenza del fatto che esiste una soluzione al loro problema, alla loro esigenza. 

Ciò significa che dovresti concentrarti sulla chiarezza e sulla descrittività negli annunci. 

Ecco alcuni modi per creare un copy chiaro dell’annuncio:

    1. crea elenchi, mostra i vantaggi e/o le caratteristiche del tuo prodotto o servizio
    2. assicurati che il titolo dell’annuncio sia chiaro e sufficientemente breve da poter essere inserito nel feed per i dispositivi mobili
    3. dai la priorità a istruire gli utenti sul tuo prodotto creando consapevolezza rispetto alla pura vendita
    4. usa banner o video per mostrare più chiaramente il tuo prodotto
    5. specifica a chi è destinato il prodotto: es. “Per tutti gli aspiranti chef” oppure “Per te che sei una mamma impegnata”, ecc.

 

Warm Traffic: Chi & Cosa

Il traffico di retargeting richiede meno istruzione sul prodotto/servizio che offri.

Questi segmenti di pubblico conoscono già il tuo marchio e il tuo prodotto. Quello di cui hanno davvero bisogno è una “buona scusa” per acquistare. 

Questa “scusa” può essere:

    1. codici sconto e vendite flash.
    2.  mostrare un articolo specifico – o più articoli – della tua collezione (gli annunci in formato carosello possono essere perfetti per mostrare più articoli
    3. condividere una bella testimonianza o recensione 
    4. offrire edizioni limitate e offerte dell’ultima ora

Quindi ricorda, è meglio essere più descrittivi con l’audience del “traffico a freddo” e concentrarti nell’introdurre il tuo prodotto o servizio, e orientarti sulla vendita diretta per l’audience di remarketing.

Una volta individuati i tuoi migliori segmenti di pubblico, puoi testare vari tipi di annunci e copy e massimizzare i risultati delle tue campagne. 

Approfondiremo anche questa parte! Torneremo presto con un articoli dedicato!

Stay Tuned : )

 

 

 



Recommended Posts
Contact Us

Non siamo online in questo momento. Lasciaci un messaggio e sarà nostra cura metterci in contatto con te al più presto.

social media marketing, facebook marketingcaratteristiche per un e-commerce di successo -aroundigital